Assistenza 24h su 24: 335 6594410 contact@jouletechnology.it

ALLARMI PERIMETRALI PER UNA PROTEZIONE ESTERNA EFFICACE

Quando si ha a che fare con la protezione di abitazioni o edifici che presentano spazi esterni di grandi dimensioni o comunque aree cortilive e giardini propri, nella progettazione dei sistemi di sicurezza è bene considerare il controllo anche su questi ambienti.
I tecnici di Joule si occupano della realizzazione e del montaggio di allarmi perimetrali per case, per aziende, e per altri edifici a Parma e Reggio Emilia. 

Per richiedere prezzi e preventivi CONTATTACI.

 

Allarmi-perimetrali-per-case-Veneto-emilia-romagna

BARRIERE ESTERNE PER LA PROTEZIONE INTERNA

Fondamentalmente nella realizzazione di un impianto di allarme perimetrale si procede al posizionamento di sensori e rilevatori a cancelli, recinzioni ed elementi periferici rispetto alle case o alle aziende in modo che si crei una barriera esterna molto efficace nell’avvertire i proprietari e la sicurezza per eventuali effrazioni ancora prima che i malintenzionati riescano ad accedere all’edificio.

È grazie a questi allarmi che è possibile mettere al sicuro l’edificio mantenendo una libertà di movimento completa al suo interno.

Per il montaggio di impianti perimetrali alla tua casa contatta Joule.

Realizzazione-impianti-perimetrali-per-aziende-Veneto
Emilia-romagna-montaggio-impianti-perimetrali
barriere-a-recinzioni

TIPOLOGIE DI BARRIERE

sensori posizionati al limitare della proprietà segnalano e rilevano movimenti e intrusioni tramite diverse tecnologie, dagli infrarossi alle microonde, comunicando repentinamente queste informazioni ad un sistema di controllo centrale che segnala in automatico a sicurezza e proprietario il tentativo di intrusione.

BARRIERE AD INFRAROSSI: alcuni sensori vengono installati sulle recinzioni e sui cancelli perimetrali. Il montaggio prevede coppie di sensori uno ricevente e uno trasmittente. Il raggio laser trasmesso dall’apparecchio che invia il segnale deve giungere al sensore ricevente senza ostacoli e fintanto che esso si mantiene tale il sistema è attivo. Dal momento che oggetti o persone attraversano il raggio esso viene interrotto e non arrivando a destinazione innesca l’allarme.

BARRIERE A MICROONDE: anche in questo caso onde elettromagnetiche inviate da sensori dislocati lungo il perimetro dell’edificio raccolgono informazioni sullo stato interno e sul movimento presente. Una variazione dello stato presente produce l’innesco dell’allarme.